Viaggio di Gruppo di 5 Giorni a Mangystau

Viaggio di Gruppo di 5 Giorni a Mangystau

Inizia un magnifico viaggio in jeep attraverso le meraviglie di Mangystau, dove i paesaggi sembrano appartenere a un altro pianeta. Preparati a rimanere stupito da vasti canyon, drammatiche scogliere e montagne e rocce dalla forma unica.

Torysh, Kokkala, Sherkala, Airakty, Karaman-Ata, Ybykty, Tuzbair, Kyzylkup, Beket-Ata, Bozzhira

5 Giorni | Primavera, estate, autunno | US$ 785

Moschea Shakpak-Ata, Mangystau

Moschea Shakpak-Ata, Mangystau

La moschea sotterranea Shakpak-Ata è un importante punto di riferimento religioso a Mangystau. Nonostante sia soprannominata "sotterranea", è in realtà scavata in una roccia di gesso su un leggero rilievo, risalente a un periodo compreso tra il X e il XIII secolo. Questo capolavoro architettonico mostra l'esquisita maestria nella lavorazione della pietra del Kazakistan. Secoli fa, la moschea era un centro per sacri rituali, danze e pratiche di guarigione Sufi.

Moschea Shakpak-Ata, Mangystau

Il nome della moschea, "Padre-silex", deriva da due possibili origini. Una è legata ai vicini depositi di selce. L'altra suggerisce che un Sufi di nome Shakpak-Ata, noto per lo scintillio delle sue armi in combattimento, si stabilì lì. Le leggende descrivono Shakpak-Ata come una figura potente con unghie infuocate, che trascorse i suoi ultimi anni come eremita. Era conosciuto per guarire e aiutare le persone, attirando pellegrini da tutto il mondo anche dopo la sua morte.

Moschea Shakpak-Ata, Mangystau

Le stime sulla storia della moschea coprono 600 anni. Alcuni sostengono che sia stata costruita tra il XIV e il XVI secolo, mentre altri la collocano tra il X e il XIII secolo. Un'altra teoria suggerisce le sue origini neolitiche, con modifiche effettuate durante il Medioevo. Decenni di ricerca, dagli anni '60 agli anni 2010, hanno svelato la caratteristica unica della moschea: iscrizioni e disegni. Le traduzioni rivelano che queste scritture, in farsi, turco e arabo, sono segni lasciati da pellegrini provenienti da città in tutta l'Asia. Il segno più antico rintracciabile risale all'inizio del XVIII secolo.

Moschea Shakpak-Ata, Mangystau

L'esterno della moschea è accattivante, somigliando a una barretta di cioccolato bianco poroso. Questa intrigante forma geologica risale a milioni di anni fa, quando Mangystau era sommersa sotto l'antico oceano Tetide. Lo stesso miracolo della natura si può vedere in maggior numero nel Canyon Ybykty. L'ingresso presenta un design rettangolare standard con tombe adiacenti. L'interno della moschea forma una croce cristiana, sormontata da un pozzo di luce all'incrocio. Quattro colonne distinte, simboleggianti acqua, vento, fuoco e terra, suggeriscono un'influenza zoroastriana. Le pareti presentano nicchie per candele, disegni, iscrizioni e persino una poesia Sufi. Tra le immagini, spiccano le figure di cavalli e l'islamica "hamsa" o "mano di Fatima".

Moschea Shakpak-Ata, Mangystau

L'interno della moschea offre un fresco rifugio dal caldo, occasionalmente ospitando lucertole in cerca di ombra. Una scalinata conduce a una vista panoramica dalla scogliera, mostrando il canyon circostante, la necropoli e i rifugi dei pellegrini.

Moschea Shakpak-Ata, Mangystau

Di fronte alla moschea si trovano le sezioni kazaka e turkmena divise della necropoli, luoghi di riposo per Sufi, predicatori e locali. Nelle vicinanze, la casa di Yerzhan Hazret offre alloggi per pellegrini e talvolta turisti.

Moschea Shakpak-Ata, Mangystau

Shakpak-Ata non è solo una gemma di Mangystau; è un tesoro del Kazakistan. La sua profonda aura spirituale, completata dal suo ambiente tranquillo, la rende una meta imperdibile. Abbinata a tour nel canyon di Kapamsay e nel sinkhole di Zhygylgan, una visita a Shakpak-Ata promette un'esperienza ricca. I visitatori dovrebbero ricordare di vestirsi modestamente in questo spazio sacro, con le donne che indossano copricapi.

Moschea Shakpak-Ata, Mangystau