Viaggio in Turkmenistan

Viaggio in Turkmenistan

Il Turkmenistan è come tutti i tesori nascosti: difficile da raggiungere e un po' polveroso, ma vale ogni sforzo e anche di più. Il viaggio in Turkmenistan vi porterà attraverso il misterioso deserto del Karakum, ricco di segreti della Via della Seta e di rovine semisepolte. Proprio quando pensate di esservi lasciati alle spalle la civiltà, le tradizioni secolari conservate dagli abitanti del deserto dalle lunghe vesti vi lasceranno stupiti e impressionati. Sulla cuspide sabbiosa del deserto, il Mar Caspio si materializza come un miraggio a lungo atteso, quasi troppo bello per essere vero.

La capitale Ashgabat è un'esperienza in sé, un trofeo di grandezza rivestito di marmo che incarna la definizione di stravagante. Nel frattempo, le città mummificate di Merv, Kunya-Urgench e Gonur Depe si sviluppano con le loro fondamenta addormentate sotto lo scintillio duraturo del sole. I cavalli Akhal-Teke, orgoglio di tutti i turkmeni, sono un legame vivente con il passato bellicoso e nomade della nazione, una storia che si percepisce a malapena nel modo di fare dei cittadini di oggi, che accolgono i visitatori curiosi con un'aria riservata ma distinta di ospitalità.

Guida di viaggio in Turkmenistan a cura di un esperto locale

CONTENUTI

Vale la pena visitare il Turkmenistan?

Considerato tra i Paesi meno visitati del mondo e coperto per quasi il 75% da deserto, la domanda su cosa attragga i visitatori del Turkmenistan è valida. Considerate alcuni dei motivi principali per cui i turisti che sono andati prima di voi si sono innamorati di questa stranezza lontana:

Il Turkmenistan è esotico in tutti i sensi, un Paese perso nel tempo le cui radici tribali e i legami ancestrali con la Grande Via della Seta sono ancora palpabili ovunque ci si giri. La sua cultura tradizionale e la sua assoluta lontananza attraggono i viaggiatori che desiderano esperienze autentiche e imprevedibili in uno dei pochi angoli del pianeta non ancora trasformati dalla globalizzazione.

Il Turkmenistan è eccentrico, una terra determinata a essere unica in ogni modo possibile. Dalle strane vacanze ai caratteristici copricapi, fino alle attrazioni da Guinness, questo Paese non si lascia mettere in una scatola. Chi è alla ricerca di una destinazione fuori dall'ordinario, in grado di sfidare tutte le esperienze di viaggio precedenti, non deve cercare oltre.

Il Turkmenistan affascina non solo per la sua unicità, ma anche per la storia che trasuda dalle sue rovine polverose, per la grazia e la dignità della gente che abita le sue città e per l'impareggiabile bellezza dei suoi tappeti pluripremiati, dei cavalli di razza e degli attributi naturali. Coloro che desiderano essere colpiti durante i loro viaggi da un livello più profondo e sentito dovrebbero prendere in considerazione i viaggi in Turkmenistan.

La vostra vacanza da sogno in Turkmenistan

Ci rendiamo conto che poche persone hanno mai messo “Turkmenistan” e “vacanza da sogno” nella stessa frase, il che è un peccato considerando tutto ciò che è racchiuso in questa destinazione.

Gli appassionati di storia possono trascorrere giornate a visitare siti archeologici e ad arrampicarsi sui resti di città arcaiche, mentre gli amanti dell'avventura all'aria aperta si accampano, fanno trekking e vanno in fuoristrada attraverso il terreno selvaggio del Turkmenistan. Gli amanti degli animali saranno felici di trovarsi faccia a faccia con più cammelli di quanti ne abbiano mai visti in una vita intera e di incontrare veri e propri sussurratori di cavalli che si prendono cura dei migliori destrieri turkmeni. Gli appassionati di cultura potranno perdersi nei musei, nei bazar e negli stravaganti monumenti delle città prima di scontrarsi con gli abitanti del deserto e delle montagne in luoghi che probabilmente non troverete sulla mappa. Tutti torneranno a casa con storie da raccontare, ricordi che dureranno tutta la vita e una nuova terra impressa nel cuore.

I nostri pacchetti turistici per il Turkmenistan variano in lunghezza, dalle gite di un giorno nelle principali città alle spedizioni più lunghe e ai tour che si estendono al vicino Uzbekistan e oltre. Ogni guida e autista è esperto, preparato e aggiornato su tutte le normative riguardanti gli stranieri, e ogni tour è stato costruito pensando alla vostra sicurezza e alla vostra esperienza ottimale.

Le cose da fare in Turkmenistan non mancano. Superate l'immaginazione e trasformatela in realtà, scoprendo alcune delle più grandi avventure che vi aspettano:

PRIME ESPERIENZE STORICHE:
PRIME ESPERIENZE CULTURALI:
PRIME ESPERIENZE ALL'APERTO:

Questioni legate al visto in Turkmenistan

La procedura di rilascio del visto in Turkmenistan, da cui nessuno è esente, ha fatto guadagnare al Paese la reputazione di destinazione più impegnativa da visitare in Asia centrale. Il lato positivo è che Advantour o l'agenzia di viaggio scelta vi guiderà attraverso la procedura e la maggior parte* dei nostri clienti che richiedono il visto turistico lo ricevono. E ricordate che la seccatura in più fa parte dell'esperienza insolita che è il Turkmenistan e vale il premio!

I visti turistici vengono concessi dall'Ambasciata del Turkmenistan nel vostro Paese solo alle persone che hanno prenotato una visita guidata del Paese, mentre i visti di transito vengono rilasciati meno comunemente, per un massimo di 5 giorni, a coloro che possono dimostrare la necessità di attraversare il Paese via terra o via aerea durante il loro viaggio.

Per saperne di più sui requisiti e sull'assistenza in materia di visti, cliccate qui.

È sicuro viaggiare in Turkmenistan?

Ciò che manca al Turkmenistan in termini di accessibilità e di visti turistici, è compensato dalla sicurezza personale, che è praticamente garantita una volta arrivati. Il Paese è una destinazione molto sicura per i viaggiatori, con la microcriminalità estremamente rara e i reati violenti ancora più rari.

A meno che non siate di passaggio con un visto di transito, non è consentito viaggiare autonomamente in Turkmenistan. Dovrete viaggiare con una guida autorizzata e quindi sarete accompagnati quasi sempre. La maggior parte di questi accompagnatori serve davvero come un ponte inestimabile nella cultura, un pratico interprete e una guida esperta attraverso la sconfinata natura selvaggia, il cui indice di calore, la fauna selvatica e le dimensioni sono più probabili minacce per i trekker impreparati che atti di criminalità umana.

Quando ci si trova nel Paese, è bene seguire le ovvie precauzioni di tenere gli oggetti di valore in un luogo sicuro e rispettare le leggi locali. In realtà, sono pochi i turisti che incontrano problemi di sicurezza o legali in Turkmenistan, ma sappiate che il mancato rispetto delle linee guida locali rischia di causare problemi ai vostri contatti locali più che a voi.

Scegliete il vostro mezzo di trasporto

Il Turkmenistan può essere isolato dalla comunità globale, ma anche questa enclave eremita è facilmente accessibile grazie a una rete di voli che la collegano alle principali città come Istanbul, Dubai, Mosca, San Pietroburgo, Delhi, Bangkok e Almaty. I viaggiatori transcontinentali saranno felici di sapere che ci sono anche diversi confini terrestri con l'Uzbekistan e l'Iran, solitamente aperti agli stranieri.

La maggior parte dei turisti che si recano in Turkmenistan è accompagnata da una guida obbligatoria che organizza in anticipo tutti gli spostamenti nel Paese. I mezzi di trasporto tipici includono veicoli privati in città, fuoristrada per le escursioni nel deserto e voli economici per coprire distanze più lunghe. I viaggi in treno, anche se possibili con una guida, sono meno comuni rispetto ai vicini Kazakistan e Uzbekistan.

Quando andare in Turkmenistan

Le temperature desertiche del Turkmenistan gli hanno fatto guadagnare il titolo di “Paese più caldo dell'Asia centrale”, ma il clima e il terreno non sono solo sabbia e caldo. Quando prenotate il vostro tour del Turkmenistan, considerate le qualità uniche di ogni stagione:

Inverno: Gli inverni del Turkmenistan possono essere sorprendentemente freddi nelle montagne e nelle regioni settentrionali al confine con l'Uzbekistan. Il Paese accoglie anche la maggior parte delle precipitazioni in questa stagione, quindi preparatevi ad affrontare le nevicate, soprattutto nel deserto.

Estate: Luglio e agosto nel deserto del Karakum non sono per i deboli di cuore, ma per chi è disposto a sfidare il caldo, le estati del Turkmenistan sono il momento ideale per rilassarsi sulla costa del Mar Caspio di Awaza, campeggiare sui monti Kopet Dag e avere ampi viali cittadini tutti per sé.

Primavera: L'Asia centrale è più splendida in primavera e il Turkmenistan non fa eccezione. Il clima mite, le festività, i paesaggi in erba e i prodotti freschi dipingono la nazione di un'irresistibile gamma di colori da marzo a giugno.

Autunno: Stagione breve ma piacevole, stretta tra il caldo dell'estate e le fredde precipitazioni dell'inverno, l'autunno in Turkmenistan è ricco di frutti deliziosi e clima temperato. Le escursioni e le altre attività all'aperto danno il meglio di sé in autunno e in primavera.

Mappa del Turkmenistan

Utilizzate la mappa del Turkmenistan per localizzare i principali siti del Paese e scoprire cosa offre ciascuno di essi:

Mappa del Turkmenistan

 

Quanti giorni in Turkmenistan?

  • Ashgabat (Aşgabat) - Capitale eccentrica, nota per i suoi monumenti stravaganti, gli edifici rivestiti di marmo e i suoi comfort.
    Quanto tempo devo rimanere? 1 giorno
    Principali attrazioni: Museo del tappeto, Arco della neutralità, Parco dell'indipendenza
    Come uscire dai sentieri frequentati: Visitare le rovine di Anau e il sito archeologico di Old Nisa, appena fuori Ashgabat, o rivivere la storia alla fortezza e alla moschea di Geok-Tepe.
  •  
  • Kunya-Urgench (vicino a Dashoguz) - Rinomata capitale medievale e attuale Patrimonio dell'Umanità dell'UNESCO.
    Quanto tempo devo rimanere? Mezza giornata
    Principali attrazioni: Minareto di Kutlug Timur, Collina di Kyrk Molla, Mausoleo di Fakhreddin Razi
    Come uscire dai sentieri frequentati: Pernottare a Dashoguz, spesso trascurato dai viaggiatori che si affrettano a raggiungere Kunya-Urgench, oppure dedicare del tempo a osservare con rispetto le tradizioni dei pellegrini locali nei siti religiosi.
  •  
  • Merv (vicino a Mary) - Una delle più grandi città del mondo durante il periodo di massimo splendore della Via della Seta e attuale patrimonio mondiale dell'UNESCO.
    Quanto tempo devo rimanere? 2 giorni, se si intende visitare Merv, Mary e la vicina Gonur Depe.
    Principali attrazioni: Mausoleo del Sultano Sanjar, Mausolei di Askhab, Erk e Gyaur Kala
    Come uscire dai sentieri frequentati: Esplorate le rovine di Gonur Depe, oppure rilassatevi a Mary con una passeggiata intorno al Museo Storico di Mary e al piccolo parco del centro.
  •  
  • Nokhur - Villaggi di montagna i cui abitanti sono noti per il loro dialetto insolito e i loro costumi distinti.
    Quanto tempo devo rimanere? Mezza giornata, a meno che non si intenda pernottare.
    Principali attrazioni: Grotta di Gyz-Bibi, Cimitero di Nokhur, vetta dei monti Kopet Dag
    Come uscire dai sentieri frequentati: Dormire sotto le stelle o pernottare nella guesthouse; visitare la fattoria di cavalli Geok Depe durante il viaggio di ritorno ad Ashgabat.
  •  
  • Vicinanze di Balkanabat - Punto di partenza per il Mar Caspio e per una natura remota e meravigliosa.
    Quanto tempo devo rimanere? 2-4 giorni nella regione
    Principali attrazioni: Awaza Resort (2 giorni), Canyon di Yangikala (mezza o intera giornata), Monumento ai pionieri
    Come uscire dai sentieri frequentati: visitare le rovine della città di Dekhistan o il caravanserraglio di Tasharvat (entrambe le escursioni di un giorno).
  •  
  • Vicino a Turkmenabat - porta orientale del Turkmenistan e seconda città più grande.
    Quanto tempo devo rimanere? 1-1,5 giorni
    Principali attrazioni: Insediamento Amul, Mausoleo di Astana-baba, Museo regionale di Lebap
    Come uscire dai sentieri frequentati: Esplorare l'altopiano dei dinosauri nella riserva di Koytendag o il caravanserraglio di Dayakhatyn (entrambe le escursioni giornaliere).
  •  
  • Darvaza (Porta dell'Inferno o Cancelli degli Inferi) - Il cratere gassoso dilatato vicino al villaggio di Darvaza nel deserto del Karakum.
    Quanto tempo devo rimanere? Accampatevi per la notte, perché il cratere è al massimo della sua bellezza dopo il tramonto.
    Principali attrazioni: Cratere di gas di Darvaza, crateri di fango e d'acqua nelle vicinanze
    Come uscire dai sentieri frequentati: Fermatevi a fotografare le dune di sabbia o proseguite verso nord fino a Kunya-Urgench.

I nostri servizi

Il Turkmenistan può essere un Paese difficile da attraversare anche per i viaggiatori più esperti. Advantour è pronta a fornire ogni livello di assistenza per il vostro viaggio, dai consigli di base, alle prenotazioni alberghiere e aeree, fino all'assistenza per i visti e ai tour organizzati di gruppo o privati.

I nostri servizi di viaggio in Turkmenistan in sintesi:

Assistenza per i visti
Forniamo LOI e vi accompagniamo nel processo di richiesta.
Prenotazioni di trasporto
Organizziamo il trasporto via terra e le prenotazioni della Turkmenistan Airlines.
Prenotazioni alberghiere
Sfoglia e prenota gli hotel del Turkmenistan.
Organizzazione di viaggio di gruppo
Partecipa a un tour in piccolo gruppo con date di partenza fisse.
Pianificazione personalizzata
Scegliete tra i nostri pacchetti turistici in Turkmenistan o contattateci per progettare un itinerario di viaggio unico.

Feste e festival locali

Sebbene in Turkmenistan si celebrino feste regionali popolari come il Capodanno, la Festa della Donna (8 marzo), il Capodanno persiano (21 marzo) e il Giorno dell'Indipendenza (27 settembre), se desiderate far coincidere la vostra visita con una festività meno convenzionale, vi consigliamo di puntare su una delle ricorrenze più insolite del Paese:

La giornata “Una goccia d'acqua è un granello d'oro” (1a domenica di aprile) - Il bene scarso e prezioso dell'acqua, e coloro che lo preservano in questa terra desertica, sono oggetto di un'attenzione particolare con feste all'aperto, feste, gare sportive e la presentazione delle ultime attrezzature idrauliche.
Il posto migliore per festeggiare: i parchi di Ashgabat

Giornata del cavallo turkmeno (ultima domenica di aprile) - Il cavallo nazionale Akhal-Teke del Turkmenistan viene commemorato con giochi equestri, una fiera internazionale, tanti canti e balli e un concorso di bellezza per i cavalli.
Il posto migliore per festeggiare: Complesso sportivo equestre vicino ad Ashgabat.

Giornata dei tappeti turkmeni (ultima domenica di maggio) - Dal 1992, i pregiati tappeti del Paese ricevono un riconoscimento speciale in questo giorno attraverso mostre, conferenze, fiere dell'artigianato e cerimonie di premiazione per i più importanti tessitori di tappeti della nazione.
Il posto migliore per festeggiare: Museo dei tappeti turkmeni ad Ashgabat

Giornata del melone turkmeno (2a domenica di agosto) - Un melone con una propria festa non va preso alla leggera. La giornata viene commemorata con concerti, concorsi e, naturalmente, con una ricca degustazione di meloni.
Il posto migliore per festeggiare: Ashgabat, dove si tengono le celebrazioni più grandi

Giornata della neutralità (12 dicembre) - In questa giornata si ricorda lo status internazionale del Turkmenistan come nazione di neutralità permanente con cerimonie solenni, parate e concerti.
Il posto migliore per festeggiare: Ashgabat

Curioso della cucina Turkmena

La cucina locale mescola i piatti regionali preferiti con creazioni tipicamente turkmene. La nostra lista dei 10 migliori piatti da assaggiare durante un viaggio in Turkmenistan:

ICHLEKLI (SHILEKLI)

Succulento pasticcio al forno, tradizionalmente cucinato seppellendolo nella sabbia calda e nella brace.

SHASHLYK

Carne o verdure grigliate e marinate, meglio se cucinate con la legna da ardere dell'albero del deserto saxaul.

DOGRAMA

Piccoli pezzi di montone o manzo stufato mescolati con cipolla cruda, pangrattato e brodo.

DOGRAMA CORBA

Il dograma originale era così buono che si è meritato questo spinoff zuppo.

PLOV

Piatto di riso fritto a base di carote, cipolle e pollo, storione, manzo o montone aromatizzato con aglio, chiodi di garofano o frutta secca.

CHEKDIRME

Stufato di costolette di agnello consumato con il chorek, una focaccia locale cotta in un forno di argilla.

MELONI

Se pensate che la frutta non faccia parte di un elenco di piatti, non avete mai assaggiato gli irresistibili meloni del Turkmenistan.

GUTAP

Torte piatte triangolari fritte e farcite con ripieni salati, anche vegetariani.

GAZANLAMA

Il nostro elenco di piatti a base di carne si conclude con questo antico piatto dei pastori a base di agnello aromatico, aglio e paprika.

Leggete la nostra Guida culinaria del Turkmenistan per un approfondimento sui piatti nazionali del Paese:

Cosa fare e cosa evitare in Turkmenistan

Se state pianificando un viaggio in Turkmenistan, è probabile che conosciate già un po' le abitudini e le eccentricità del Paese. Tuttavia, questi suggerimenti, che riflettono la cortesia del buon senso e i vincoli specifici del Paese, sono utili da tenere a mente.

DA FARE:
  • Prepararsi a un caldo potenzialmente estremo in estate (dopotutto si tratta di un deserto) e a temperature sorprendentemente fredde in inverno, soprattutto di notte.
  • Riconoscere che molti siti storici e religiosi sono considerati sacri dai turkmeni, quindi evitare di parlare ad alta voce, di fare confusione o di interferire con rituali che potrebbero essere molto importanti per chi li sta svolgendo.
  • Osservare le regole e le usanze del Turkmenistan, anche se non si è d'accordo con esse.
  • Rispettare i confini di genere, rivolgendo, quando possibile, le domande o le interazioni amichevoli a persone dello stesso sesso.
  • Venite con la volontà di imparare, osservare e fare domande appropriate lungo il percorso.
DA NON FARE:
  • Aspettatevi una forte connessione a Internet o l'accesso a molti siti sociali e di notizie; prendetela con filosofia e godetevi l'ambiente che vi circonda!
  • Esprimere la propria opinione su questioni politiche o parlare negativamente della leadership.
  • Fotografare persone o edifici governativi senza aver prima chiesto il permesso.
  • Aspettatevi di trovare molti prodotti internazionali, che si tratti di cibo, abbigliamento o medicinali. È meglio portare con sé tutto ciò che si ritiene possa essere necessario.
  • Fumare in pubblico è severamente proibito.

Parlare la lingua

La lingua turkmena è strettamente imparentata con il turco. Si distingue in Asia centrale per la scrittura a base latina, simile all'alfabeto turco, ma con lettere proprie. Il russo può risultare meno utile nelle zone rurali, ma è comunque la seconda lingua più parlata nel Paese.

Turkmeno Italiano
Salam (Sa-laam) Ciao
Nähili, gowumy? (Naaili, goymih?) Come ti chiami?
Adyňyz näme? (aadingiz nameh?) Как вас зовут (kak vas zavut?)
Meniñ adym... Mi chiamo...
Hoş, sag bol /(Hosh, saghboal) Arrivederci
Köp sag bol (Koap saghboal) Grazie!
Hawa/Ýok (Hawwo/Yoak) Sì/No
(Aeroport)… nirede? (Aeroport nirde?) Dove si trova il... (aeroporto)?
Näçeden? (Naçhehden?) Quanto costa?
Men düşünmedim (Men dooshinmedim) Non capisco
Bagyşlaň (Bagishlaang) Mi scusi
Tanşanymyza örän şat (Tanshnymyza oerƏn shat) Piacere di conoscerla

Guida turistica virtuale del Turkmenistan: altre letture

Lo sapevate che...

  • La bandiera del Turkmenistan ha il disegno più intricato di qualsiasi altra bandiera nazionale al mondo, grazie al dettagliato emblema del tappeto impresso su di essa.
  • Il Turkmenistan vanta un proprio parco giurassico, l'altopiano dei dinosauri sui monti Koytendag, che contiene 2500 impronte di antiche creature. Il Turkmenistan è l'unico Paese dell'Asia centrale in cui è illegale mangiare carne di cavallo.
  • Ciò che manca al Turkmenistan in termini di acqua e terreno fertile, è compensato dal fatto che è il 4° produttore mondiale di gas naturale.
  • Di conseguenza, gas, acqua, sale ed elettricità sono forniti gratuitamente ai cittadini.
  • La capitale Ashgabat vanta la più alta densità di edifici in marmo bianco al mondo.