Nukus, Karakalpakstan

Nukus, Karakalpakstan

Tour, Attrazioni e Cose da Fare a Nukus

Uno dei principali luoghi di interesse a Nukus è il Museo d'Arte intitolato a I.V. Savitsky, che contiene più di 50.000 dipinti e altre opere d'arte, bandite durante il periodo sovietico. Grazie agli sforzi dell'artista moscovita Igor Vitalievich Savitsky, il patrimonio dell'avanguardia russa e dell'avanguardia post-sovietica è stato salvato dalla distruzione totale da parte del potere sovietico. Solo nel 1991, quando l'Uzbekistan ottenne la sua indipendenza, il Museo d'Arte di Nukus intitolato a I.V. Savitsky ottenne il suo reale riconoscimento e popolarità. E oggi tutti coloro che lo desiderano possono conoscere l'arte sconosciuta del 20° secolo.

Articolo principale sul Museo d'Arte di Nukus intitolato a Savitsky

È anche possibile richiedere un tour di un giorno a Nukus: Museo d'Arte intitolato a I.V. Savitsky

Nukus è la capitale della Repubblica del Karakalpakstan. Nukus si trova nel nord dell'Uzbekistan vicino al Mar d'Aral, circondata da tre deserti - il Kara Kum, il Kyzyl Kum e l'Ustyurt.

Nel 2012 Nukus ha celebrato l'80° anniversario. È una città molto giovane, rispetto alla storia millenaria di altre città in Uzbekistan, ma nonostante ciò il terreno su cui si trova la città ha uno strato culturale antico, che secondo le ricerche archeologiche appartiene al IV secolo a.C. - IV secolo d.C.

Necropoli di Mizdakhan, Karakalpakstan
Necropoli di Mizdakhan, Karakalpakstan
Museo d'Arte di Savitsky, Nukus, Karakalpakstan

Molti secoli fa, l'antica città di Shurcha sorgeva nel sito dell'attuale Nukus. Ora questa città antica può essere vista nella parte nord-occidentale di Nukus. Secondo gli storici, la città era una delle fortezze difensive, che proteggeva il confine dell'antico stato di Khorezm e controllava la via d'acqua sul fiume Amu Darya. La gente del posto dice che fino a poco tempo fa si potevano trovare resti di mura e torri nell'area della città di Shurcha.

Alla fine del XIX secolo, quando la Russia si impadronì del potere nel Khanato di Khiva, Petro-Aleksandrovsk (Turtkul) divenne il centro della divisione dell'Amu Darya. A quel tempo Nukus era un piccolo aul (villaggio). Fu deciso di costruire un grande forte militare sul sito del villaggio, che fu completato nel 1874. Presto la popolazione della fortezza, composta principalmente da kazaki, iniziò a costruire ospedali, scuole e edifici amministrativi attorno alla fortezza.

Museo d'Arte di Savitsky, Nukus, Karakalpakstan
Museo d'Arte di Savitsky, Nukus, Karakalpakstan
Museo d'Arte di Savitsky, Nukus, Karakalpakstan

Quando il potere sovietico arrivò al potere, la città di Turtkul divenne il centro amministrativo della regione autonoma del Karakalpakstan. Ma negli anni '20 la minaccia che l'Amu Darya potesse sommergere Turtkul, situata a 12 chilometri dalla riva del fiume, portò a spostare il centro della regione del Karakalpakstan a Nukus. Ufficialmente, la città nacque nel 1932. Ora è il centro economico, amministrativo, politico e culturale del Karakalpakstan. La città è decorata con edifici moderni, viali, giardini pubblici e parchi. La principale attrazione è il Museo d'Arte del Karakalpakstan intitolato a Savitsky. La collezione di Savitsky attira e stupisce vari artisti e persino capi di stato di tutto il mondo. Oltre al museo, Nukus e i suoi dintorni vantano molti unici monumenti archeologici, storici e culturali.

Nella periferia di Nukus, nella città di Khodjeyli (che significa "la terra dei Pellegrini") si trova il necropoli di Mizdakhan, la tomba di Adamo (come la chiamano i musulmani, sebbene gli scienziati credano che in realtà sia il luogo di sepoltura di Gayomarda (Gayamaretana), il primo uomo secondo la mitologia zoroastriana).img