Ashgabat, Turkmenistan

Ashgabat, Turkmenistan

Ashgabat, Turkmenistan: Viaggi, Cose da Vedere e Fare

Guida di viaggio - Ashgabat

Ashgabat (Aşgabat) è la capitale del Turkmenistan e la città più grande del Paese. Suddivisa in quattro distretti o “etrap”, è anche il centro scientifico, amministrativo, culturale e industriale della Repubblica.

La città è incorniciata da un lato dalla catena montuosa del Kopetdag e dall'altro dal deserto del Karakum. Situata in Asia centrale, Ashgabat confina praticamente con l'Iran - il confine dista solo 25 chilometri. Il clima della capitale è continentale estremo, molto caldo in estate e fresco in inverno.

Ashgabat ha solo pochi edifici antichi, poiché nel 1948 un terribile terremoto ha distrutto quasi tutto, togliendo la vita a più di 175 mila persone.

Nel 2013, Ashgabat è stata inserita nel Guinness dei primati come città con la più alta densità di edifici in marmo bianco, confermando il titolo per ben 5 volte.

Secondo i dati ufficiali, nel 2018 il numero di residenti di Ashgabat ha raggiunto 1 milione, mentre la popolazione del Turkmenistan era di poco superiore ai 6 milioni di persone.

Storia di Ashgabat

Sul sito della moderna Ashgabat, nel II secolo a.C. sorgeva la città di Konjikala. Konjikala aveva una posizione strategica sulla Grande Via della Seta, perciò fu ricostruita anche dopo essere stata distrutta da un grande terremoto. La città è esistita fino al XIII secolo, quando è stata distrutta dai mongoli.

Nel XVIII secolo, le truppe russe arrivarono in questo territorio e costruirono la fortezza di Askhabad (dal persiano eshq - “amore” e abad - “città”). Nel 1881 vi fu fondata una fortificazione militare che nel 1919 prese il nome di Poltoratsk.

Dopo la rivoluzione del 1917, l'insediamento, che ricevette lo status di città, divenne il centro della regione turkmena. Nel 1925 Poltoratsk fu proclamata capitale dell'ASSR turkmena. Nel 1927, il vecchio nome Askhabad fu restituito alla città con la sostituzione di una lettera e la capitale divenne nota come Ashgabat.

Nel 1991, dopo la dissoluzione dell'Unione Sovietica, il Turkmenistan ottenne l'indipendenza e Ashgabat divenne la sua capitale.

Cosa Vedere e Cosa Fare ad Ashgabat?

Attrazioni di Ashgabat

Moschea Ertogrulgazy, Ashgabat

Ashgabat accoglie i suoi visitatori con edifici lussuosi, numerose fontane e marmo bianco. Tutti gli edifici del centro città sono letteralmente bianchi!

La città ospita numerose istituzioni ed edifici governativi, monumenti unici, attrazioni e persino alcuni premi del Guinness dei primati.

Nell'elenco delle attrazioni da non perdere, inizieremo con il Centro culturale e di intrattenimento Alem. Questo centro ospita diversi musei ed è famoso per l'imponente Museo dello Spazio e per l'enorme ruota panoramica al coperto che, al momento dell'apertura nel 2012, è entrata nel Guinness dei primati come la ruota panoramica chiusa più alta del mondo.

Ashgabat ospita anche la bandiera principale del Paese, che sventola su un pennone lungo 133 metri. Fino al 2010 era considerata la più alta del mondo e dal 2008 è accompagnata da una guardia d'onore.

Il complesso del Palazzo Oguzkhan è la residenza presidenziale. Completato nel 2011 è stato decorato con marmo bianco. Anche se i visitatori non sono ammessi qui, è possibile ammirare il bellissimo esterno del complesso, che è anche raffigurato sulle banconote da 100 manat.

Nel 2010 è stato inaugurato l'Oguzkent Hotel, un lussuoso albergo a cinque stelle di proprietà del governo del Turkmenistan. Questo luogo vanta una decorazione in stile nazionale, sia all'esterno che all'interno, e naturalmente il marmo bianco.

Tra gli edifici religiosi, la Moschea Ertogrulgazy (Moschea Azadi) spicca per la sua bellezza e per essere la più grande di Ashgabat. La moschea è incorniciata da quattro alti minareti ed è stata costruita in stile ottomano, somigliando alla Moschea Blu di Istanbul.

Costruita nel 1900, la Chiesa di Alexander Nevsky è la principale chiesa ortodossa del Turkmenistan. Il suo tempio è uno dei pochi luoghi sopravvissuti al terremoto del 1948. Durante il periodo sovietico, la chiesa fu utilizzata come magazzino, ma nel 1989 l'edificio fu restituito ai fedeli.

Un edificio molto particolare di Ashgabat è il Palazzo dei matrimoni Bagt Koshgi, costruito a forma di stella a otto punte. Questo edificio di undici piani ospita nella parte superiore una grande palla d'oro che simboleggia il pianeta e ha un'immagine del Turkmenistan. Il complesso ospita diverse sale di registrazione dei matrimoni, sale per matrimoni, sale per banchetti, negozi e tutto il necessario per un matrimonio.

Un altro sito interessante è il Monumento dell'Indipendenza, una colonna bianca di 118 metri decorata con dorature. Il monumento è coronato da una mezzaluna e da cinque stelle, che simboleggiano le cinque tribù turkmene. La parte inferiore del monumento assomiglia a una tradizionale abitazione turkmena, una yurta.

Arco della Neutralità, Ashgabat

L'Arco della Neutralità si trovava nella piazza principale del Paese, ma nel 2011 è stato spostato nella periferia di Ashgabat. Questa struttura a più livelli, che vale ancora la pena visitare, è coronata da una scultura dell'ex presidente del Turkmenistan, Saparmurat Niyazov. In passato, la scultura ruotava in base al sole, compiendo un giro completo ogni giorno.

Un'altra attrazione della città sono le sue numerose fontane, che si trovano letteralmente a ogni passo. Una delle più famose è “Oguzkhan e figli” ed è entrata nel Guinness dei primati come complesso che unisce molte fontane. Il complesso comprende un territorio di 15 ettari e conta 27 fontane, che simboleggiano la pace e l'unità del popolo turkmeno.

A 19 chilometri dalla capitale turkmena, si trovano le rovine dell'antica città di Nisa; un'importante attrazione dichiarata Patrimonio dell'Umanità dall'UNESCO nel 2007. Gli scavi archeologici hanno confermato che Nisa esisteva già nel IV-II secolo a.C.. Tra le rovine è possibile individuare una sala cerimoniale, un tempio rotondo, santuari e mausolei.

Inoltre, non lontano da Ashgabat, si trova Anau, una città della fine del V millennio a.C.. La città presenta un mix eclettico di rovine di antichi insediamenti urbani e di edifici più recenti, tra cui le mura di una moschea del XV secolo.

L'edificio più alto del Paese, con 211 metri, è la Torre della Televisione. La torre è decorata con una stella ottagonale che è entrata nel Guinness dei primati come la più grande immagine architettonica di una stella. In cima alla torre, a 154 metri di altezza, si trova un ristorante che ruota lentamente in cerchio.

Una cosa particolarmente interessante della città sono le cabine telefoniche che si trovano in ogni strada. Realizzate con colonne bianche, vetro e ornamenti dorati, sembrano opere d'arte e ognuna è diversa dall'altra.

Musei di Ashgabat

Museo di Stato del Centro Culturale Statale del Turkmenistan, Ashgabat

Situato ad Ashgabat, il principale museo del Paese è il Museo di Stato del Centro Culturale Statale del Turkmenistan. Inaugurato nel 1998, il complesso espositivo è suddiviso in 7 gallerie tematiche che ospitano oltre 166.000 reperti unici, molti dei quali di particolare importanza storica e culturale. Il museo ha tre sezioni che comprendono la storia naturale, la scienza e il Presidente del Turkmenistan. I reperti più antichi risalgono al VI-II millennio a.C.. Il complesso comprende il Museo del Presidente del Turkmenistan, il Museo di Etnografia e Storia locale, il Museo dell'Indipendenza del Turkmenistan, il Museo della Neutralità e il Museo della Costituzione del Turkmenistan. Inoltre, il museo ha tre filiali, tutte situate ad Ashgabat: “Galkynysh”, “Garashsyzlyk” e “Bitaraplyk”.

Il Museo dei tappeti turkmeni è stato istituito nel 1993 per preservare e sviluppare le tradizioni della tessitura dei tappeti turkmeni. Più di duemila tappeti fatti a mano attendono di stupire i visitatori. Qui sono esposti tappeti antichi e moderni, tra cui uno di 301 metri quadrati che è entrato nel Guinness dei primati come il più grande del mondo.

Il Museo delle Belle Arti dispone di 11 sale che espongono centinaia di dipinti, tappeti, sculture e prodotti in metalli preziosi. Una parte interessante della collezione è rappresentata dai dipinti di artisti dell'Europa occidentale del XIV-XX secolo e di pittori russi del XVIII-XX secolo.

Nei pressi di Ashgabat si trova il Museo nazionale della fauna selvatica del Turkmenistan, un moderno zoo di 40 ettari con rappresentanti di 250 specie di animali, uccelli, insetti, rettili e pesci.

Il Museo nazionale “Ak Bugday” (Museo del grano bianco) si trova nella periferia di Ashgabat. Questo museo, unico nel suo genere, è stato costruito nel 1904 sul luogo in cui sono stati scoperti chicchi di grano del III secolo. Tra gli oggetti esposti si possono vedere anche macine dello stesso periodo, utensili del III-II millennio a.C. e antichi piatti in ceramica.

Il museo “La santità della patria” si trova sul territorio del complesso commemorativo “Memoria nazionale”. Contiene reperti della Seconda guerra mondiale e del terremoto della metà del XX secolo.

Teatri di Ashgabat

Teatro Drammatico Principale del Turkmenistan, Ashgabat

Il Teatro Drammatico Principale del Turkmenistan si trova ad Ashgabat ed è chiamato così in onore del presidente Saparmurat Turkmenbashi. Propone principalmente opere di autori turkmeni, sia classici che moderni, tutte in lingua turkmena.

Il Teatro degli Studenti è popolare tra i giovani, in quanto vi si mettono in scena opere moderne.

Altre opzioni interessanti sono il Teatro Nazionale della Gioventù Turkmena, intitolato ad Alp Arslan, il Teatro Nazionale Musicale e Drammatico, intitolato a Makhtumkuli, e il Teatro delle Marionette, un'ottima opzione per i bambini.

Divertimento, parchi e shopping ad Ashgabat

Parchi di Ashgabat

Ad Ashgabat ci sono diverse opzioni per chi cerca un po' di calma in città. Il Parco della Cultura e della Ricreazione “Ashgabat” è considerato il più antico della città ed è stato fondato nel 1890. La maggior parte dei residenti ama rilassarsi qui. Anche il Giardino Botanico, fondato nel 1929, è un'ottima opzione per rilassarsi mentre si esplorano piante provenienti da diversi Paesi del mondo. Il periodo migliore per visitare i giardini botanici è da aprile a giugno.

Inspiration Alley è un complesso di parchi che occupa 57 mila metri quadrati. Ci sono molti alberi e fiori secolari. Il parco è decorato con sculture di famosi scienziati, poeti e personaggi culturali turkmeni e orientali del XV-XX secolo.

Altri parchi molto amati dai locali e dai visitatori sono il “Turkmen-Turkish Friendship”, il “Gunesh”, il Parco dell'Indipendenza e diverse piazze.

I bambini si divertono con “Il mondo delle fiabe di Turkmenbashi”. Questo complesso ricreativo è decorato in stile nazionale, basato su fiabe e racconti popolari turkmeni. Le giostre “Khoja Nasreddin” e “Magic Carpet” sono le preferite dai più piccoli.

Anche se non è un parco, il Sentiero della salute è un luogo ideale per mettere alla prova la propria resistenza, godersi la natura e l'aria fresca. Situato vicino alla città, conta 36 chilometri di percorso lungo le pendici della catena montuosa del Kopetdag. Il suo punto più alto si trova a più di 1000 metri sul livello del mare ed è seguito da centinaia di persone ogni giorno.

Shopping ad Ashgabat

Bazar, Ashgabat

Gli abitanti di Ashgabat preferiscono fare acquisti nei loro vivaci bazar. Il più popolare è il bazar orientale “Altyn Asyr”, il più grande mercato del Turkmenistan che occupa 154 ettari. Ci sono più di 2 mila negozi e, da una vista a volo d'uccello, il bazar ricorda il disegno di un tappeto tradizionale turkmeno. Altri bazar interessanti sono Tekin, Parakhat, Laser, Tashauzsky, Jennet e Ai Yol.

Il Gulistan State Shopping Center è considerato il mercato centrale di Ashgabat. È chiamato popolarmente il bazar russo ed è spesso visitato dai turisti.

Per chi è alla ricerca di moderni centri commerciali e di intrattenimento, “Berkarar”, il più grande del Turkmenistan, è l'opzione migliore. Nei suoi 340 negozi è possibile trovare abbigliamento, accessori, ristoranti, caffè, un cinema e un parco giochi. Altri centri commerciali popolari sono “Altyn Asyr”, “Ashgabat”, “Paytagt” e “15 anni di indipendenza”.

Cibo ad Ashgabat

Il cibo di Ashgabat si distingue per la sua ricchezza di sapori. La cucina locale mescola i piatti regionali preferiti con creazioni tipicamente turkmene. Si può provare non solo nei ristoranti e nei caffè, ma anche nelle piccole mense.

Cibo turkmeno

Chekdirme, Cibo turkmeno

Non mancate di assaggiare il chekdirme stufato di agnello e l'oytykma di uccello ripieno. Il Turkmenistan è famoso anche per i piatti a base di pesce: il pilaf con pesce e il manti con pesce sono particolarmente buoni ad Ashgabat.

Questi e altri piatti della cucina turkmena si possono gustare meglio nei ristoranti “Chandybil”, Altyn Cynar, “Kopetdag” e Soltan.

Cibo vegetariano

Non ci sono ristoranti vegetariani ad Ashgabat. Tuttavia, è possibile trovare piatti senza carne nei ristoranti cinesi, indiani e coreani.

Caffetterie e boulangerie

Poiché gli abitanti della città preferiscono bere il tè, non ci sono molte caffetterie nella capitale del Turkmenistan. Se volete bere un caffè ad Ashgabat, vi consigliamo di visitare Coffee Station, Alfredo Coffee Shop e Shop Coffee.

Croissant freschi e altri dolci possono essere gustati presso la pasticceria francese La Tartine.

Trasporto pubblico ad Ashgabat

Trasporto pubblico, Ashgabat

Autobus

Ad Ashgabat sono attive oltre 90 linee di autobus. Gli autobus sono molto moderni e anche la maggior parte delle fermate sono dotate di aria condizionata. L'aspetto negativo è che non ci sono orari fissi. In pratica, gli autisti si fermano alle fermate e aspettano il maggior numero di persone possibile. Bisogna anche tenere presente che alcuni autisti amano guidare molto velocemente. Il costo di ogni corsa è di 50 tenge turkmeni (0,5 manat).

Minibus

I residenti di Ashgabat non amano i minibus, poiché gli autisti tendono a riempirli con più persone del dovuto e di solito sono sovraffollati. I viaggi in minibus costano circa 2-2,5 manat.

Taxi

Ad Ashgabat esiste una rete unificata di taxi, che può essere chiamata per telefono. La tariffa media dei taxi è di 20 manat. I tassisti privati possono essere più economici, ma tutto dipende dalla distanza e dalla vostra capacità di contrattazione. Tenete presente che chiedere un taxi per strada non è comune, quindi potrebbe volerci molto tempo prima che qualche autista si fermi.

Noleggio auto

Non è possibile noleggiare auto ad Ashgabat.

Altri tipi di trasporto

Ashgabat vanta la prima monorotaia dell'Asia centrale. Il sistema è in funzione dal 2016 nella Città Olimpica, costruita per i Giochi Asiatici. Per ora c'è solo un percorso con 8 fermate in città.

La città possiede anche l'unica funivia del Paese, con una lunghezza di 4 chilometri. La funicolare conduce all'ex villaggio di Archabil (Firyuza), famoso per il più grande platano (sicomoro) dell'Asia centrale e per un bellissimo parco di sicomori. In passato, qui si trovava la residenza del Presidente del Turkmenistan.

Come arrivare ad Ashgabat

Il modo più veloce e comodo per raggiungere la capitale del Turkmenistan è l'aereo. L'aeroporto internazionale di Ashgabat riceve voli da diversi Paesi del mondo. Turkish Airlines, Flydubai e Belavia International Flights volano ad Ashgabat. Prima della pandemia, più vettori internazionali volavano verso la capitale turkmena, ma finora il divieto di viaggiare nel Paese non è stato completamente rimosso.

La compagnia aerea nazionale Turkmenistan Airlines opera voli regolari verso Istanbul, Dacca, Dubai, Minsk, Francoforte, Mosca e Keisa (Indonesia). Le compagnie aeree nazionali hanno anche rotte interne su base regolare.

Lingue parlate ad Ashgabat

La lingua ufficiale del Turkmenistan è il turkmeno, parlato dalla maggior parte dei residenti di Ashgabat. Anche l'uzbeko è ben conosciuto da molti turkmeni e costituisce la seconda lingua più comune, essendo il russo la terza. Il censimento del 2010 in Turkmenistan ha mostrato che quasi il 12% dei residenti del Paese parla fluentemente il russo e la maggior parte di loro vive ad Ashgabat.

Anche se l'inglese non è molto diffuso, i dipendenti di alberghi e organizzazioni internazionali, così come i diplomati e gli studenti lo parlano.

Valuta ad Ashgabat

La valuta nazionale del Turkmenistan è il manat turkmeno. È in uso anche il tenge turkmeno (1 manat = 100 tenge turkmeni). I manat e i tenge turkmeni sono ampiamente utilizzati in tutto il Paese.

Il tasso di cambio ufficiale del dollaro è di 3,5 manat ed è possibile cambiare denaro nelle banche.

Le carte di credito Visa e MasterCard non sono praticamente accettate da nessuna parte, ad eccezione dei grandi alberghi e di alcuni ristoranti. Anche se i turkmeni preferiscono usare la moneta locale, molti venditori accettano solo dollari, quindi si consiglia di avere una scorta di banconote di piccolo taglio.

Sicurezza ad Ashgabat

Ashgabat è una città sicura, con molti rappresentanti delle forze dell'ordine. Anche se di notte potete stare tranquilli, vi consigliamo di rimanere nel luogo in cui siete registrati, perché altrimenti potreste essere multati. Si consiglia inoltre di seguire uno stile di abbigliamento modesto.