Bukhara, Uzbekistan

Bukhara, Uzbekistan

Tour, Attrazioni e Cose da Fare a Bukhara

Guida Turistica di Bukhara

Bukhara, situata in Uzbekistan, è una delle città più antiche dell'Asia Centrale. In passato, le rinomate carovane della Via della Seta attraversavano questa storica città. La sezione antica di Bukhara è stata riconosciuta come sito del Patrimonio Mondiale dell'UNESCO, attirando migliaia di turisti da tutto il mondo ogni anno.

 

 

Oggi, Bukhara è una città vivace e prospera con una popolazione che supera i 275.000 residenti.

Tour di Bukhara

I tour di Bukhara invitano i viaggiatori in un viaggio attraverso il tempo, rivelando una delle città medievali meglio conservate dell'Asia Centrale. Con la sua straordinaria varietà di moschee, madrasse e mausolei, questi tour offrono una finestra affascinante sul passato della regione, dalla maestosa fortezza dell'Ark al complesso design della Madrasa Mir-i Arab.

Prima di iniziare la tua avventura, arricchisci la tua esperienza familiarizzando con la profonda storia e le incantevoli storie di Bukhara.

Storia di Bukhara

Gli studiosi ritengono che Bukhara sia stata fondata intorno alla metà del primo millennio a.C. Durante gli scavi archeologici all'interno della città, sono stati scoperti manufatti come ceramiche, gioielli e resti di strutture del V secolo a.C.

La città di Bukhara fu menzionata per la prima volta tra il IV e il V secolo su monete recanti il suo nome. Nel VII secolo, lo studioso e traduttore cinese Xuanzang scrisse sulla città. Il nome "Bukhara" deriva dall'antica lingua uigura, che significa "casa di preghiera" o "tempio". Tuttavia, varie fonti hanno fatto riferimento alla città con nomi diversi, tra cui Nyumi, Bukho, Buhe, Bukhala, Bumiskat, Fuho e Anxi.

Nel corso della sua storia, Bukhara è stata una città ambita da molti sovrani, passando di mano in mano da un conquistatore all'altro. In epoca pre-islamica, serviva come centro culturale per l'Asia Centrale.

Durante il IX e X secolo, Bukhara divenne la capitale dell'Impero Samanide. Personaggi illustri, come Abu Ali Ibn Sina, Abu Abdullah Jafar Ibn Muhammad Rudaki, Omar Khayyam e altri, vissero e lavorarono entro i suoi confini.

Nei secoli successivi, la brillantezza architettonica fiorì a Bukhara anche se cessò di essere la capitale. Numerose strutture medievali sono state conservate fino ai giorni nostri. Sotto il regno di Tamerlano (Amir Timur), Bukhara iniziò ad emergere come centro religioso, guadagnandosi il soprannome di Bukhoroi Sharif, o Santa Bukhara.

Dopo la rivoluzione del 1917, molti edifici storici a Bukhara furono demoliti. Entro il 1925, la città divenne parte della SSR Uzbeka.

Nel 2020, l'Organizzazione del Mondo Islamico per l'Educazione, la Scienza e la Cultura ha designato Bukhara come capitale della cultura islamica.

Cose da Fare a Bukhara

Monumenti e Attrazioni a Bukhara

Cittadella dell'Ark, Bukhara

L'antica fortezza dell'Ark è uno dei simboli architettonici di Bukhara e il più antico monumento della città. Questa cittadella è sinonimo di inespugnabilità e grandezza. Documentalmente la fortezza esisteva già nel V secolo, e gli scavi archeologici hanno confermato che in questo territorio c'era una costruzione difensiva nel IV secolo a.C. Nell'VIII secolo fu costruita qui la prima moschea della città. Sul territorio della cittadella c'erano un palazzo, sale di ricevimento, hotel, biblioteca, zecca, bagni, prigione e molto altro. Ibn Sino, Omar Khayyam e Rudaki lavorarono tutti all'interno delle mura dell'Arco. Oggi l'Arco è un museo-riserva, dove puoi vedere come vivevano i governanti del Medioevo e i ritrovamenti archeologici degli studiosi, nonché ammirare l'architettura orientale.

Piazza Registan non si trova solo a Samarcanda. Questa piazza, il cui nome si traduce come "luogo sabbioso", si trova vicino alla fortezza dell'Ark. Nel Medioevo c'erano file commerciali così come edifici amministrativi e moschee.

Bolo Hauz è l'unico complesso sopravvissuto del Registan. Consiste in una moschea, un minareto e un hauz (stagno). La moschea e l'hauz furono costruiti nel 1712. Dopo 200 anni, un minareto fu costruito accanto alla moschea.

Il Mausoleo dei Samanidi serve come luogo di sepoltura per la dinastia dei Samanidi, che un tempo governava Bukhara. Costruito tra la fine del IX e l'inizio del X secolo, è l'unica struttura sopravvissuta da quell'epoca. Nel 1993, il mausoleo è stato aggiunto alla Lista del Patrimonio Mondiale dell'UNESCO. Sorprendentemente, l'edificio in mattoni è rimasto praticamente invariato per mille anni.

Poi-Kalyan (Po-i-Kalan, o Poi Kalan) è un complesso architettonico situato nel cuore di Bukhara. Il suo nome si traduce in "ai piedi del Grande" o "ai piedi del Minareto Kalyan". Il complesso comprende al suo centro il Minareto Kalyan (Kalon), la Moschea Kalyan e la madrasa Mir-i Arab che si affacciano l'una sull'altra, e la madrasa di Amir Alim-khan.

Costruito nel 1127, il Minareto Kalyan è una struttura imponente in mattoni progettata per i chierici musulmani per chiamare i fedeli alla preghiera dalla sua sommità. Alto 46,5 metri, il minareto si assottiglia verso l'alto dalla sua base di 30,43 metri. Le sue pareti sono adornate con motivi geometrici e iscrizioni religiose.

La Moschea Kalyan funge da principale moschea del venerdì di Bukhara, con la capacità di ospitare contemporaneamente 12.000 fedeli. Costruita nel 1514, l'attuale edificio ha sostituito la moschea originale distrutta dalle forze di Gengis Khan. La moschea presenta decorazioni intricate sia all'esterno che all'interno.

Miri-Arab è una madrasa, un istituto educativo istituito nel 1536. Fino al 1920, era considerata una delle migliori in Asia Centrale, con molte personalità importanti che insegnarono e studiarono all'interno delle sue mura. Ad esempio, il primo mufti di Ufa, Muhammedjan Husain, e il primo mufti dei musulmani russi, Galimdzhan Barudi, erano entrambi laureati in questa stimata istituzione. Tuttavia, dopo la rivoluzione del 1917, la madrasa fu chiusa e il suo clero represso. I credenti fecero campagna per la ripresa delle attività educative dopo la Seconda Guerra Mondiale, e tra il 1946-1956 e il 1961-1989, la madrasa Miri-Arab fu l'unica madrasa funzionante in tutta l'Unione Sovietica.

Parte del complesso Poi-Kalyan, la Madrasa di Amir Alim-khan fu fondata nel 1915. Fu costruita con fondi forniti da Seyid Alim-khan, l'ultimo Emiro di Bukhara. Dopo che tutte le istituzioni educative religiose furono chiuse nel 1924, la madrasa ospitò una biblioteca.

Lyabi-Hauz, Bukhara

Lyabi-Hauz è uno dei luoghi più popolari di Bukhara, caratterizzato da uno stagno ("hauz" in uzbeko si traduce in "corpo idrico artificiale"). Sin dal XVI secolo, Lyabi-Hauz ha attirato numerosi residenti, poiché un tempo i portatori d'acqua attingevano acqua da esso per bere e innaffiare le strade. Negozi e case da tè erano situati anche vicino allo stagno. Oggi, come è stato per secoli, Lyabi-Hauz rimane un luogo centrale a Bukhara. Un monumento dedicato al famoso personaggio del folklore Hoja Nasreddin si trova nelle vicinanze.

Fondata nel 1569 e situata vicino al bacino di Lyabi-Hauz, la Madrasa Kukeldash è attualmente la più grande istituzione educativa spirituale dell'Asia Centrale. All'interno della sua struttura a due piani, puoi anche trovare botteghe artigiane e negozi di souvenir.

Costruita nel 1623, la Madrasa di Nadir Divan-begi è un altro sito degno di nota situato vicino a Labi-Hauz. Inizialmente serviva come caravanserraglio per i viaggiatori stanchi, l'edificio fu successivamente convertito in una scuola religiosa. È interessante notare che la madrasa è decorata con caratteristiche ornamentali insolite per le strutture musulmane, come raffigurazioni di uccelli e animali.

Il Mausoleo di Chashma-Ayub (Chashma Ayub) è considerato un sito sacro. Presenta un pozzo con acqua santa, che secondo la leggenda fu creato dalla figura biblica di Giobbe, menzionata nell'Antico Testamento. Mentre il popolo soffriva di sete, Giobbe colpì il suolo con un bastone, facendo sgorgare una sorgente. I documenti storici indicano che il pozzo fu costruito nel 1380. Venerato sia dai musulmani che dai cristiani, questo sito è stato visitato da personaggi notevoli come Sua Santità il Patriarca Kirill di Mosca e di tutta la Russia nel 2017. L'acqua santa, ritenuta in grado di curare molte malattie, continua a scorrere qui.

Costruita nel 1652, la Madrasa di Abdulaziz Khan è un monumento architettonico e un capolavoro dell'architettura di Bukhara. Sebbene gli architetti possano identificare vari difetti o addirittura casi di cattivo gusto nel suo design, gli elementi decorativi dell'edificio sono sicuri di catturare l'attenzione degli spettatori.

Situato vicino a Bukhara, il Palazzo Sitorai Mokhi-Khosa era un tempo la residenza di campagna dell'ultimo Emiro di Bukhara, Seyid Alim-khan. Costruito nel 1918, l'edificio ben conservato ospita ora un museo di arti e mestieri. I visitatori sono attratti non solo dalla collezione del museo, ma anche dall'esquisito design interno del palazzo.

Situato in una periferia di Bukhara, il Complesso Memoriale di Bahauddin Naqshbandi comprende un mausoleo, due moschee, un minareto e una madrasa. Naqshbandi, un rinomato teologo del XIV secolo, fondò l'ordine sufi Naqshbandiya e fu guida spirituale di Tamerlano (Amir Timur). Completò il pellegrinaggio alla Mecca 32 volte. I musulmani considerano questo sito come la Mecca dell'Asia Centrale, attirando visitatori dai paesi della CSI e da altre nazioni in tutto il mondo. Si ritiene che camminare da Bukhara al mausoleo di Naqshbandi tre volte abbia lo stesso merito di completare l'hajj.

Costruito alla fine del XIX secolo dal famoso architetto Alexey Benua, il Palazzo dell'Emiro di Bukhara a Kagan mostra un'unica miscela di tre stili architettonici: Neo-Moresco, Impero e Barocco. Motivi arabi sono anche intricatamente intrecciati nello stile prevalentemente europeo.

Chor Minor, Bukhara

Chor Minor, la Madrasa di Khalifa Niyozkuli, fu costruita nel 1806. Il suo nome si traduce in "quattro minareti", riferendosi ai quattro minareti identici che adornano l'edificio, ciascuno sormontato da una cupola blu. È interessante notare che ciascun minareto presenta uno stile decorativo distintivo. I disegni sono spesso interpretati come simboli di quattro religioni, tra cui il pesce cristiano, la croce e le ruote di preghiera buddiste.

Chor-Bakr, una necropoli situata vicino a Bukhara, è considerata la più grande dell'Asia Centrale. Conosciuta come la città dei morti, fu costruita nel XVI secolo. Molti individui prominenti sono sepolti qui, come Abu Bakr Saad, un discendente del Profeta Maometto, che si ritiene sia tra i primi sepolti nel sito.

Bukhara vanta anche numerosi altri punti di interesse, tra cui il complesso di Khoja Gaukushon, la Moschea Magoki-Attori, il Mausoleo dell'Imam Abu Khavs Kabir, la Moschea Khanaka di Khoja Zainuddin, bagni medievali e molto altro ancora.

Musei di Bukhara

Museo della ceramica di Gijduvan vicino a Bukhara

Bukhara è una città di musei, con numerose collezioni affascinanti da esplorare.

Il Museo-Stato di Architettura e Arte di Bukhara, fondato nel 1922, vanta centinaia di esibizioni, tra cui documenti, fotografie, oggetti casalinghi, monete, armi, dipinti, sculture, libri, ceramiche, gioielli, tessuti e molto altro.

Il Museo delle Belle Arti presenta dipinti, arte grafica e sculture, con le esibizioni più antiche che risalgono al I secolo a.C. Ospita anche frammenti di decorazioni dei secoli VI-VII, nonché opere di artisti contemporanei.

Frequentato dai visitatori, la Casa-Museo di Faizullah Khojaev si trova nel quartiere storico di Goziyon. Khojaev era una figura di spicco che si batteva per migliorare la vita delle persone nell'Emirato di Bukhara. Era un leader dei Jadid che fu giustiziato negli anni '30. La casa-museo espone i suoi effetti personali, documenti, fotografie e collezioni di utensili, mobili e armi.

Fondato negli anni '90, il Museo di Storia del Restauro dei Monumenti Architettonici di Bukhara si concentra sull'esteso lavoro di restauro intrapreso nella parte storica di Bukhara durante il XX secolo.

Il Museo di Storia della Tessitura dei Tappeti, fondato nel 1991, espone tappeti in seta e lana dal XVIII al XXI secolo, provenienti dall'Uzbekistan, dall'Iran, dal Turkmenistan e dal Kazakistan.

Il Museo della Storia della Forgiatura, situato nel caravanserraglio di Kuluta, offre uno sguardo alla storia della fabbricazione del ferro. I visitatori possono osservare il lavoro di fabbri dal XVIII al XXI secolo e persino partecipare alla creazione di lavori in ferro.

Il laboratorio-museo delle marionette uzbeki catturerà sia i bambini che gli adulti. Impara il processo di creazione delle bambole, ammira le bambole di zucca in esposizione e persino acquista una bambola come souvenir o regalo.

Situato vicino a Bukhara, il Museo di Ceramica di Gijduvan mostra il lavoro sia di maestri ceramisti moderni che tradizionali. Il museo espone pezzi di una dinastia familiare che abbraccia sei generazioni nell'arte.

Il Museo di Storia Locale di Romitan, anch'esso vicino a Bukhara, è ospitato in quella che un tempo era la residenza invernale dell'Emiro di Bukhara. Il museo fornisce approfondimenti sulla storia di Romitan e sui suoi residenti notevoli.

Situato a 30 chilometri da Bukhara nel villaggio di Afshana, il Museo Memorial di Abu Ali Ibn Sina è stato istituito nel 1980 per commemorare il 1000° anniversario del rinomato medico e studioso, Avicenna. I visitatori possono apprendere sulla sua vita e sui suoi contributi scientifici in questo museo.

Teatri di Bukhara

Il Teatro di Musica e Dramma Sadriddin Aini di Bukhara, situato nel Parco di Mirzo Ulugbek, è stato fondato nel 1921. Il teatro mette in scena spettacoli in lingua uzbeka, attingendo dalle opere dei classici uzbechi.

Inoltre, Bukhara ospita un teatro di marionette e palchi estivi, dove artisti locali e ospiti mostrano i loro talenti durante i festival cittadini.

Intrattenimento, Parchi e Shopping a Bukhara

Bukhara è una città orientata al turismo, con la maggior parte delle attrazioni concentrate attorno ai principali punti di interesse.

Parchi a Bukhara

Sebbene non ci siano molti parchi nel clima caldo di Bukhara, quelli esistenti tendono ad essere pieni di attività. Il Parco di Cultura e Ricreazione di Mirzo Ulugbek è il più popolare, con numerosi alberi, panchine e attrazioni per bambini.

Il Parco di Cultura e Ricreazione dei Samanidi è un altro luogo preferito dalle famiglie con bambini. Sebbene sia piccolo, offre un'atmosfera accogliente ed è situato vicino al mercato centrale.

Adiacente all'edificio dell'amministrazione cittadina (khokimiat), ci sono due parchi modesti dove si possono trovare pensionati e genitori con passeggini che fanno passeggiate rilassate.

Un piccolo parco si trova anche vicino al monumento a Khoja Nasreddin.

Shopping a Bukhara

Cupole del Commercio di Bukhara

Per sperimentare i profumi allettanti di frutta fresca, dolci deliziosi e cultura locale, dirigiti al Buhoro Dehqon Bozori.

Per souvenir nazionali, visita negozi artigianali nei mercati, le Cupole del Commercio di Bukhara, la Galleria d'Arte delle Miniature di Davron, o bancarelle vicino alle attrazioni popolari. Bukhara è rinomata per i suoi artigiani ereditari che creano coltelli, pugnali, ceramiche e gioielli in argento.

Per acquisti di abbigliamento e uscite adatte alle famiglie, considera di visitare il Chinor Mall e il Minor.

Cibo a Bukhara

Bukhara plov, Cibo a Bukhara

Ci sono numerose opzioni di ristorazione a Bukhara, sia nel centro storico che nella periferia della città.

Cucina Uzbeka

Il piatto uzbeco più popolare, il plov, può essere trovato in qualsiasi stabilimento che serve cucina nazionale. Si dice che il plov più delizioso sia preparato al ristorante "Labi hovuz". Altri piatti uzbechi possono essere gustati ai ristoranti Adras, The Plov, Temir's, Shafran, Ismoil, Old Bukhara, al caffè Xo'ja Nasreddin e alla teiera Sham Chaikhana.

Opzioni Vegetariane

Sebbene non ci siano stabilimenti specificamente vegetariani a Bukhara, piatti senza carne possono essere trovati nei caffè e ristoranti che servono cucina uzbeca e asiatica.

Caffetterie e Panetterie

Caffè a Bukhara

Non ci sono molte caffetterie a Bukhara, ma quelle disponibili si trovano principalmente nella parte centrale della città. Caffè di qualità può essere trovato al Coffee&Shop, Magic Coffee, Bella Italia, Tea&Coffee e Lampa Alladina.

Per pasticceria fresca, visita Bakery Chief e Tea&Coffee.

Trasporti a Bukhara

Bukhara dispone di un sistema di trasporto pubblico ben sviluppato.

Autobus

La città ha oltre 30 linee di autobus, con orari variabili tra le 06:00 e le 21:00, a seconda della linea. Il tempo medio di attesa per un autobus è di circa 15-20 minuti.

Taxi di linea

Molti residenti di Bukhara utilizzano i taxi di linea. Sebbene ce ne siano di più rispetto agli autobus, i loro orari sono difficili da prevedere.

Taxi

Puoi ordinare un taxi tramite l'app mobile Yoko Taxi (disponibile solo a Bukhara) o chiamando un centro taxi. Molte persone fermano anche i taxi per strada e organizzano corse con "autisti privati".

Noleggio Auto

Le opzioni di noleggio auto a Bukhara sono limitate. Ci sono alcune compagnie di noleggio auto private in città dove è possibile noleggiare auto standard e di classe business.

Come Arrivare a Bukhara

Stazione ferroviaria di Bukhara

Il modo più conveniente per raggiungere Bukhara è in aereo. Bukhara ha un aeroporto internazionale servito da UTair, Azimut, Rossiya, Pobeda, Red Wings, Turkish Airlines e Uzbekistan Airways. I voli sono disponibili da Mosca, San Pietroburgo, Istanbul, Ekaterinburg, Makhachkala, Zhukovsky e Tashkent.

Anche i treni da molte città dell'Uzbekistan viaggiano verso Bukhara. Il treno ad alta velocità "Afrosiab" collega Tashkent e Samarcanda a Bukhara. Da notare che la stazione ferroviaria si trova a 15 chilometri da Bukhara, nella piccola città di Kagan.

Inoltre, puoi raggiungere Bukhara in autobus o auto privata da varie parti dell'Uzbekistan.

Lingue Parlate a Bukhara

La maggior parte dei residenti di Bukhara parla uzbeko, la lingua ufficiale dell'Uzbekistan. Molte persone parlano anche russo, una lingua comune per la comunicazione interetnica. L'inglese è meno diffuso, ma nelle aree turistiche e negli hotel è possibile trovare persone che parlano inglese.

Valuta a Bukhara

La valuta nazionale dell'Uzbekistan è il Sum e tutti i pagamenti a Bukhara vengono effettuati in questa valuta. Alcuni luoghi accettano pagamenti internazionali con Visa e MasterCard, ma è consigliabile portare contanti. Le valute straniere più popolari sono il dollaro statunitense, seguito dall'euro e poi dal rublo russo. Il cambio valuta è disponibile in qualsiasi.

Sicurezza a Bukhara

Bukhara è una città relativamente sicura con una significativa presenza di polizia. Puoi spostarti comodamente in città durante il giorno e la notte. Tuttavia, sii sempre attento ai tuoi effetti personali e aderisci alle regole di sicurezza di base.

Immagini di Bukhara

Cittadella dell'Ark, Bukhara Cittadella dell'Ark
Mausoleo di Ismail Samany, Bukhara Mausoleo di Ismail Samany
Khanaka di Nodir Devanbegi, Bukhara Khanaka di Nodir Devanbegi

Altre immagini di Bukhara
Immagini notturne di Bukhara
Immagini invernali di Bukhara

Link di Bukhara

Hotel a Bukhara - Recensioni e prenotazioni di hotel a Bukhara
Hotel Lyabi-Khauz - Hotel nel centro storico di Bukhara. Recensioni e prenotazioni online