Khiva, Uzbekistan

Khiva, Uzbekistan

Tour, Attrazioni e Cose da Fare a Khiva

Guida Turistica di Khiva

Khiva è una città museo che colpisce per la sua tranquillità. Non sorprende che sia considerata la perla dell'Uzbekistan, situata nel deserto. Un tempo qui passavano le carovane della Grande Via della Seta. Khiva è stata anche la capitale del Khanato di Khiva. Una volta arrivato a Khiva, ti troverai in una vera città medievale, dove lo spirito della modernità è rivelato solo dai fili elettrici. Strade acciottolate, moschee di argilla, motivi elaborati e maestose mura della fortezza colpiranno anche il turista più esperto. L'intero centro storico è incluso nella Lista del Patrimonio Mondiale dell'UNESCO.

Tour a Khiva

I tour a Khiva ti trasportano in un museo vivente, dove il paesaggio urbano antico di Itchan Kala si svolge come una pagina di una fiaba. Questi tour aprono un capitolo affascinante della storia della Via della Seta, offrendo approfondimenti sull'architettura stupefacente di luoghi d'interesse come l'imponente Minareto Kalta Minor e l'ornato Palazzo Tash Hauli.

Per apprezzare veramente la sua straordinaria bellezza, considera di approfondire la storia intrigante e la straordinaria architettura di Khiva prima che il tuo tour abbia inizio.

Storia di Khiva

Secondo la leggenda, Khiva nacque attorno a un pozzo chiamato Heyvak, scavato da Sim, figlio del giusto Noè. Gli archeologi affermano che Khiva esistesse già nel VI secolo a.C. e fosse effettivamente chiamata Kheyvak. E il pozzo omonimo si trova ancora al centro della città. Prima della conquista araba, Khiva era una città Zoroastriana. Nel 712, dopo che Qutayb Ibn Muslim salì al potere, scienziati e rappresentanti di famiglie nobili furono distrutti a Khiva. Nei secoli IX-XI, Khiva si trasformò in un importante centro di religione e scienza. Ad esempio, qui lavorarono gli scienziati Al-Khorezmi e Al-Beruni. Nel 1220, Khiva fu distrutta dai soldati di Gengis Khan.

Nel XVI secolo, tribù nomadi uzbeche arrivarono a Khiva. Nel 1598, Khiva fu proclamata capitale del Khanato di Khiva e nella prima metà del XVII secolo divenne uno dei centri islamici. Qui sono state erette molte moschee, così come madrasse – istituti educativi per lo studio dell'Islam. Anche i secoli XVIII-XIX diedero a Khiva molte attrazioni architettoniche. Furono eretti diversi maestosi palazzi khan. Nel 1873, il Khanato di Khiva fu parzialmente conquistato dalle truppe russe. Nel 1920, l'ultimo khan, Said Abdullah Khan, fu rovesciato nella città. Nel 1924, Khiva divenne parte della SSR uzbeka.

Cosa Fare a Khiva

Luoghi d'Interesse e Attrazioni a Khiva

Mura di Ichan-Kala, Khiva

Ichan-Kala è il punto di attrazione di Khiva. Si tratta di un'antica fortezza circondata da un'alta mura difensiva. Ichan-Kala occupa 26 ettari. Oggi, circa 300 famiglie vivono qui, la maggior parte delle quali sono artigiani ereditari. Il museo-storico e riserva archeologica si trova sul territorio della fortezza. Tutte le principali attrazioni di Khiva si trovano in Ichan-Kale. La costruzione della fortezza iniziò nel 1598. La maggior parte degli edifici sopravvissuti fino ai giorni nostri furono costruiti nei secoli XVIII-XIX, ma ci sono anche quelli più antichi. Gli scienziati suggeriscono che Ichan-Kala sorga su una vecchia fortificazione, che si trovava qui nel V secolo.

Le mura difensive della fortezza di Ichan-Kala sono un'attrazione a parte. Hanno uno spessore di 5-6 metri, un'altezza di 8-10 metri e una lunghezza di 6250 metri. È possibile salire su di esse dal lato del cancello nord e osservare Ichan-Kala attraverso le merlature. Sono conservati anche diversi cancelli e torri difensive. Di particolare interesse sono Ata-Darvaza (porta principale), Bagcha-Darvaza (porta del giardino), Tash-Darvoza (porta di pietra) e Palvan-Darvaza (porta eroica).

Il Minareto Kalta Minor (Kalta Minar) è forse il simbolo più iconico della città. Tradotto dall'uzbeko, "kalta minor" significa "minareto corto". Secondo il piano dell'iniziatore della costruzione, Muhammad Amin Khan, l'altezza del minareto doveva raggiungere i 70-80 metri, il che lo avrebbe reso il più alto nel mondo musulmano. Ma nel 1855, quando l'altezza del minareto era di circa 29 metri, la costruzione fu interrotta. Gli storici dicono che ciò sia dovuto alla morte di Muhammad Amin Khan. Il minareto fu decorato con maiolica blu, verde e bianca e piastrelle. Oggi, Kalta Minor è uno dei minareti più belli dell'Asia Centrale.

La madrasa di Muhammad Amin Khan fu costruita nel 1855. Si trova vicino al minareto Kalta Minor. La costruzione della madrasa fu effettuata contemporaneamente alla costruzione del minareto. L'iniziatore della costruzione dell'istituzione educativa spirituale fu Muhammad Amin Khan. Questa è la madrasa più grande di Khiva. È anche decorata più riccamente del resto. C'erano 125 celle, in cui vivevano 260 studenti. La particolarità delle celle sta nella loro doppia funzione. Oggi, un hotel e un caffè si trovano nell'edificio della ex madrasa.

Kunya-Ark è una fortezza all'interno di una fortezza. La cittadella iniziò ad essere costruita nel 1688 nelle mura di Ichan-Kala. Kunya-Ark era separata dalla fortezza principale da un muro e serviva come residenza dei khan di Khorezm. Qui furono erette due moschee (estiva e invernale), l'ufficio del khan, la sala di ricevimento, l'harem, la zecca e locali di servizio.

Il complesso Islam-Khoja, che unisce la madrasa e il minareto omonimi, fu costruito nel 1910. La madrasa è dedicata al Primo Ministro del regnante di Khiva Asfandiyar - Islam Khoja. Gli edifici furono costruiti secondo le tradizioni del XIV secolo. Il minareto alto 56 metri è considerato il più alto di Khiva. Può essere visto da quasi ovunque nella città vecchia.

La prima moschea di Juma fu costruita qui nel X secolo. La moderna moschea del venerdì fu costruita alla fine del XVIII secolo. L'edificio è unico nel suo genere in quanto non ha né portali né cupole. All'interno della moschea ci sono 213 colonne in legno, che sembrano sostenere il soffitto. Allo stesso tempo, 21 colonne sono state conservate dai secoli X-XII. E le porte intagliate più antiche di questa moschea furono create nel 1316.

Mausoleo di Pahlavan Mahmud, Khiva

Il mausoleo di Pahlavan Mahmud è un luogo sacro per il popolo di Khiva. Pahlavan Mahmud, vissuto nei secoli XII-XIII, era un eroe. Proveniente da una famiglia di artigiani, divenne famoso per le sue imprese ed era venerato tra la gente comune. Dopo la sua morte, le persone iniziarono a venire alla tomba. In seguito, accanto al mausoleo furono costruiti una moschea e un khanaka monastero Sufi. Qui furono sepolti anche nobili governanti. Nel 1913, furono costruite qui stanze per recitatori del libro sacro del Corano e iwans (terrazze). E oggi centinaia di fedeli vengono alla tomba di Pahlavan Mahmud.

Il Palazzo Tash-Hovli (Tash-Howli), che era il palazzo principale dei governanti di Khiva, fu costruito da Allakuli Khan nel 1838. L'edificio è decorato con affreschi, intagli e ganch. Il palazzo aveva una sala di soggiorno del khan, una metà separata per le mogli, un cortile per ospiti (mekhmonkhona), una stanza per cerimonie ufficiali e ricevimento del popolo, una sala del tribunale e stanze per i servi.

Il mausoleo di Said Allauddin è uno dei pochi edifici antichi di Khiva. La tomba fu costruita nel XIV secolo, e nel 1825 furono effettuati qui importanti lavori di restauro. Said Allauddin era un parente del Profeta Maometto e un famoso predicatore. Pellegrini musulmani di diversi paesi del mondo iniziarono a venire qui quasi subito. Il pellegrinaggio continua ancora oggi.

Nel 1835, per volere di Allakuli Khan, fu eretta una madrasa, che fu chiamata in onore del regnante. Un istituto educativo religioso fu costruito vicino al Palazzo Tash-hovli. Oltre alle celle a due piani (hujr), c'erano una moschea, una biblioteca e una classe. Le facciate degli edifici sono rivestite con maiolica colorata. Oggi ci sono negozi di souvenir nelle mura della madrasa di Allakuli Khan.

La Moschea Ak (moschea bianca), costruita nella prima metà del XIX secolo, sorge su un vecchio fondamento del 1647. Questa piccola moschea – 25,5 per 13,5 metri – si differenzia dalle altre moschee di Khiva. È costruita in uno stile ascetico, dove solo le finestre e le porte intagliate sono tra le decorazioni.

La Madrasa di Arab Muhammad Khan fu eretta nel 1616 in memoria del trasferimento della capitale a Khiva. Fu costruita dal regnante Arab Muhammad Khan. La madrasa fu costruita in mattoni e aveva una moschea, celle a un piano (hujras) e una classe. A differenza delle altre madrasa di Khiva, la Madrasa di Arab Muhammad Khan non è decorata con maiolica e altri elementi decorativi.

Madrasa di Shergazi Khan, Khiva

La madrasa di Shergazi Khan fu costruita nel 1726. Al centro dell'istituto educativo c'è un laghetto. C'era anche una moschea, una classe e celle per gli studenti. A differenza delle altre madrasa, nelle celle degli studenti c'erano nicchie speciali per piatti e oggetti necessari. Il poeta e filosofo del Turkmenistan Makhtumkuli, il santo sufi del Kazakistan Beket-ata e il poeta karakalpako Azhiniyaz studiarono in questa madrasa.

Il Palazzo Nurullabay è la residenza estiva dei governanti di Khiva. Fu costruito nel 1912 da Asfandiyarkhan. Ci sono sale cerimoniali, la più curiosa delle quali è la sala del trono. È realizzata in stile Art Nouveau russo, ci sono stufe piastrellate conservate fatte alla Fabbrica Imperiale di Porcellana di San Pietroburgo. Tutte le stanze del palazzo sono decorate in stili diversi.

La madrasa di Khoja Berdibay fu costruita nel 1688. Era piccola, con solo 16 celle per studenti. Nel 1834, Allakuli Khan decise di costruire una nuova moschea con una madrasa. A causa della vicinanza alla madrasa di Khoja Berdibay, fu necessario dividere il territorio di quest'ultima in due parti in modo che il cortile iniziasse a somigliare a una doppia borsa di khurjun (khurjum). Per questo motivo, la gente di Khiva soprannominò la madrasa di Khoja Berdibay khurjum.

Il laboratorio di tappeti di seta è un luogo unico. Qui lavorano donne che creano manualmente tappeti di lana e seta utilizzando antiche tecnologie. Vedrai come vengono creati i motivi floreali tipici di Khiva, apprenderai i modi di tintura dei fili, vedrai tappeti antichi e molto altro.

Dishan-Kala è una parte della Khiva "esterna". La maggior parte degli edifici storici e dei cancelli qui sono conservati in buone condizioni.

Musei di Khiva

Il Museo della Storia di Khorezm intitolato ad Al-Khorezmi e Beruni è il più frequentato. Ci sono esposti reperti rinvenuti durante scavi archeologici negli insediamenti di Koirylgan-kala e Toprak-kala. Entrambi gli insediamenti esistevano prima della nostra era. Nel museo puoi vedere antichi manoscritti, una copia di una scultura antica della dea Khorezm con un vaso, i resti di rivestimenti murali in ceramica e molto altro.

Nel Museo delle Arti Applicate e della Vita Quotidiana di Khorezm, puoi vedere gioielli, ceramiche, intagli in legno, coniazione in rame e piatti dei secoli XVIII-XIX.

Il Museo dell'Artigianato ti sorprenderà con le esposizioni dei secoli XIX-XX create da gioiellieri, armaioli, fabbri, muratori, ceramisti e sarte ereditari. Un museo del genere è l'unico in Uzbekistan. Qui puoi anche vedere come un fabbro realizza un brocche.

Il Museo della Storia dell'Arte Musicale di Khorezm, situato nella madrasa di Kazy-Kalyan, racconterà degli strumenti musicali nazionali dell'Uzbekistan. Imparerai anche su artisti famosi e lo sviluppo della musica nel paese.

Inoltre, a Khiva, puoi visitare il Museo della Natura, il Museo della ceramica e il museo della storia del Khanato di Khiva.

Teatri di Khiva

Ci sono due teatri a Khiva. Il principale è il Teatro Musicale Drammatico di Khorezm intitolato ad Agakhi. È nato dal circolo d'arte amatoriale nel 1933. Il teatro mette in scena spettacoli basati sulle opere dei classici uzbechi e mondiali. Le produzioni sono in uzbeco.

Il teatro delle marionette di Khiva piacerà non solo ai giovani spettatori. Gli spettacoli del teatro sono visitati anche da stranieri. Il teatro, creato nel 1993, colpisce per il fatto che gli spettacoli possono essere compresi senza parole. Ecco perché le produzioni teatrali spesso raccolgono una sala piena. Gli spettacoli più popolari sono "Khon Kabuli" e "Khiva Lazgi".

Intrattenimento, Parchi e Shopping a Khiva

Parchi di Khiva

Ci sono pochi parchi nella calda Khiva. Il più popolare è il Parco di Khiva. Confina con una delle mura esterne di Ichan-Kala. Ci sono molti alberi e panchine nel parco. C'è anche un laghetto dove è possibile andare in barca e catamarano. Di solito qui vengono i pensionati e le famiglie con bambini piccoli.

A Khiva c'è anche un parco commemorativo dedicato alla memoria dei soldati caduti nella Seconda Guerra Mondiale. Qui puoi vedere libri commemorativi con i nomi degli uomini che non sono tornati dalla guerra. Ci sono anche molti alberi e panchine dove puoi sederti in silenzio.

Il parco divertimenti "Khiva Locomotiva", situato su 8 ettari, piacerà alle famiglie con bambini. Ci sono molte attrazioni e alberi qui.

Shopping a Khiva

Venditore di suzane, Shopping a Khiva

Lo shopping a Khiva prevede l'acquisto di souvenir nazionali, tessuti, gioielli, coltelli e pugnali, ceramiche. Tutto ciò può essere acquistato nei numerosi negozi di souvenir situati all'interno di Ichan-Kala.

Se vuoi vedere il sapore nazionale, dai un'occhiata al bazar della città. I locali qui comprano cibo e vestiti.

Cibo a Khiva

Shivit-oshi, Cucina Khorezmiana

Mangiare a Khiva è un piacere speciale. Questa città è famosa per i suoi piatti unici.

Cucina Uzbeka

A Khiva si serve la tradizionale cucina khorezmiana - shivit-oshi e tukhum-barak. Shivit-oshi sono tagliatelle verdi fatte con impasto di aneto e combinate con sugo rosso di verdure. Tukhum-barak è una sorta di ravioli ripieni di uovo crudo, che "si rapprende" durante la cottura.

Questi e altri piatti della cucina nazionale uzbeka possono essere assaggiati nei ristoranti Shiva Moon, Yasawulbashi, Caravan e Bir Gumbaz.

Cucina Vegetariana

Tukhum-barak, Cucina Khorezmiana

Non ci sono ristoranti vegetariani specializzati a Khiva, ma è possibile provare piatti senza carne nei caffè e ristoranti di cucina uzbeka.

Caffetterie e panifici

Non ci sono caffetterie a Khiva, ma il caffè viene servito in molti caffè e ristoranti. Dicono che il miglior caffè sia preparato nei locali Bir Gumbaz e Istanbul. I pasticcini freschi possono essere assaggiati all'Oltin Toj.

Trasporti Urbani a Khiva

Trasporto urbano a Khiva

L'infrastruttura dei trasporti a Khiva è ben sviluppata. Allo stesso tempo, bisogna tenere presente che i mezzi di trasporto non circolano all'interno della fortezza di Ichan-Kala.

Autobus

Ci sono molti minibus che girano per la città. Ognuno ha il proprio orario, ma in media viaggiano dalle 7:00 alle 21:00. Dovrai aspettare 15-20 minuti per l'autobus giusto.

Filobus

L'unica linea di filobus in Uzbekistan collega Khiva e Urgench. Fu aperta in onore del 2500° anniversario di Khiva, nel 1998. La lunghezza del percorso è di 35,6 chilometri. I filobus funzionano dalle 6:45 alle 23:00. In media, l'attesa per questo tipo di trasporto richiederà 20-40 minuti.

Taxi

Molti residenti utilizzano i taxi. Inoltre, il modo più popolare è quello di votare ai bordi della strada. Si noti che qui è necessario saper contrattare.

Come Arrivare a Khiva

Aeroporto Internazionale di Urgench

Il modo più veloce e conveniente per arrivare a Khiva è arrivare in aereo. L'aeroporto internazionale si trova a Urgench, a 31 chilometri da Khiva. Urgench è servita dalle compagnie aeree internazionali SCAT, Red Wings, Azimut, Uzbekistan Airways, IrAero, Turkish Airlines e Russia.

Voli da Roma, Milano, Mosca, San Pietroburgo, Ekaterinburg, Zhukovsky, Astrakhan, Makhachkala, Samara, Aktau, Istanbul, Ferghana e Tashkent volano a Urgench.

Puoi anche arrivare a Khiva in treno. I treni partono da molte città dell'Uzbekistan.

Quali Lingue si Parlano a Khiva

La maggior parte dei residenti di Khiva parla la lingua ufficiale dell'Uzbekistan – l'uzbeko. Inoltre, molte persone parlano russo, che è la lingua della comunicazione internazionale. I giovani e i venditori nei luoghi turistici parleranno con te in inglese. Anche i bambini piccoli ti saluteranno in inglese.

Valuta a Khiva

Tutti i pagamenti a Khiva sono effettuati nella valuta nazionale dell'Uzbekistan – i sum. Nonostante il fatto che in alcuni posti vengano accettate le carte internazionali Visa e MasterCard, consigliamo di portare contanti con sé.

La prima valuta estera più popolare a Khiva è il dollaro americano. Seguono l'euro, il rublo russo e il tenge kazako. La valuta può essere cambiata in qualsiasi filiale bancaria di Urgench e Khiva.

Sicurezza a Khiva

Khiva è una città tranquilla. È più sicura nella parte storica, ma è relativamente tranquilla anche al di fuori di essa. Ci sono molti poliziotti in città che mantengono l'ordine. Allo stesso tempo, non dimenticare le semplici regole di sicurezza e non lasciare oggetti personali incustoditi.